COLLEZIONE DISPONIBILE PER

LINGUA

s
News

JORGE PRADO E SIDI IN TESTA AL MONDIALE MX2 - A Loket il giovane talento spagnolo vince la gara e porta via la “tabella rossa” a Jonass.

Dopo le due gare in Asia c’era stato l’aggancio e ora con la vittoria in Repubblica Ceca anche il sorpasso nella classifica iridata della classe MX2. Sul circuito di Loket Jorge Prado (KTM), terzo in gara1 e primo in gara2, ha vinto il gran premio conquistando i punti necessari per andare a prendersi la “tabella rossa”, la prima della sua carriera, che contraddistingue il leader del mondiale. Ora Pauls Jonass, a Loket solo quarto, è secondo in classifica con 584 punti mentre Prado comanda con 595 punti. Ma la battaglia tra i due non è di certo finita, da qui alla fine ci saranno ancora emozioni e colpi di scena da vivere per la conquista del titolo mondiale MX2.

Davvero una bella notizia sia per Prado che per Sidi che da sempre crede nel suo potenziale e segue da vicino questo giovane talento spagnolo del motocross che a soli 17 anni è qui a battersi per la conquista del titolo mondiale. Con Prado a lottare per la vittoria del titolo MX2 ci sono gli stivali Crossfire 3 Srs, i numeri uno della collezione offroad Sidi, gli stivali dei campioni.    

Prado è un giovane su cui Sidi conta molto, è il futuro del motocross che avanza e visti i risultati possiamo affermare che il futuro è già qui. Con questo successo Jorge Prado ha portato a quota sette il numero delle sue vittorie nel 2018 ma soprattutto la cosa importante è che sta dimostrando determinazione, maturità e intelligenza tattica in gara. 

A completare il successo di Sidi nella gara MX2 sul podio di Loket troviamo anche l’americano Thomas Covington (Husqvarna), ottimo terzo.

Parlando di giovani degno di nota è anche il podio conquistato da Liam Everts (KTM), figlio appena quattordicenne della leggenda del motocross Stefan Everts, terzo nella gara dell’europeo EMX85.

Un applauso però va fatto anche a Tony Cairoli (KTM) che in MXGP continua il suo duello con Jeffrey Herlings. E’ un testa a testa che ormai va avanti fin dalla prima gara del mondiale. Secondo sia in gara1 che in gara2 Tony ha chiuso sul secondo gradino del podio il gran premio alle spalle dell’olandese che continua così a guidare il mondiale con 30 punti di vantaggio sul siciliano. L’obiettivo di Cairoli è il titolo mondiale numero 10. Impresa difficile ma non impossibile per uno come lui che stagione dopo stagione ci ha abituato ad assistere a cose straordinarie. Il prossimo round sarà il 5 agosto in Belgio.

 

Foto ©MaxZanzani


TORNA ALLE NEWS